Celtic Forever è una cavalcata tra la miriade di successi e i tanti personaggi che hanno fatto grande il club cattolico di Glasgow, nato nel 1887 su intuizione di un prete, Fratello Walfrid, per finanziare la mensa dove trovavano un aiuto e del cibo caldo i poveri di origine irlandese della città.

Dai primi Old Firm con i Rangers, ai Lisbon Lions che nel 1967 conquistarono una storica Coppa dei Campioni contro l’Inter di Herrera, fino ad arrivare ai giorni nostri, la splendida maglia a strisce bianco-verde del Celtic è divenuta un’icona, il simbolo di un’intera comunità, quella irlandese, sparsa per tutto il mondo.

Una comunità che si riconosce in tutto e per tutto in un club ormai tra i più famosi del Pianeta. Non a caso anche i supporter del Celtic al Parkhead hanno adottato come loro inno il celebre “You’ll never walk alone” di liverpudliana memoria.

Celtic forever

Il libro Celtic Forever

Perché i Bhoys non cammineranno mai soli e non scorderanno mai le loro origini e la loro storia, che vale certamente la pena di essere raccontata.

Acquista ora!

 

Altre risorse interessanti

E’ morto Frank McCourt, vincitore del Premio Pulitzer nel 1997 per il romanzo autobiografico “Le ceneri di Angela”. Lo scrittore americano di origini irlandesi è morto a 78 anni a causa di una meningite che aveva contratto due settimane fa, quando già gli era stato diagnosticato un melanoma in fase di metastasi.

“Frank McCourt è stato uno dei rari scrittori veramente popolari dei nostri anni, nel senso in cui lo era Dickens nell’Ottocento: uno scrittore che rallegrava il cuore dei lettori di ogni specie appena si metteva a
raccontare”, ha dichiarato Calasso.

L’opera ‘Le ceneri di Angela‘ del 1996, libro autobiografico sulla misera e squallida infanzia irlandese di McCourt, fu tradotto in una trentina di lingue. Tre anni dopo ne fu tratto l’omonimo film di Alan Parker, con Emily Watson e Robert Carlyle.

 

Chi è Frank McCourt

Americano e irlandese, Frank McCourt era nato a New York, nel quartiere di Brooklyn da padre nordirlandese e da madre irlandese, entrambi di religione cattolica, ma la sua famiglia fece ritorno in Irlanda, suo paese di origine, a Limerick. Quando aveva 11 anni suo padre abbandonò la famiglia lasciando alla moglie quattro figli da crescere. Dopo aver lasciato la scuola a 13 anni, McCourt si dedicò a lavori saltuari per mantenere sé, sua madre e i tre fratelli sopravvissuti: Malachy, Michael e Alphonsus (Alphie).

All’età di 19 anni, Frank McCourt ritornò negli Stati Uniti, ove si laureò alla New York University. Dopo aver ottenuto un master al Brooklyn College nel 1958, McCourt iniziò ad insegnare inglese presso la McKee High School e la Stuyvesant High School di New York.

 

Premio Pulitzer

Frank McCourt è stato premiato con il Premio Pulitzer (1997) e con il National Book Critics Circle Award (1996) per il romanzo autobiografico Le ceneri di Angela (titolo originale: Angela’s Ashes, 1996), pubblicato in Italia da Adelphi nel 1997; in questo libro egli racconta in maniera molto dettagliata la sua triste infanzia da povero irlandese cattolico a Limerick.

Il suo secondo libro è Che paese, l’America (1999) (titolo originale: ‘Tis, pubblicato in Italia da Adelphi nel 2003), prosieguo della narrazione della sua vita in una New York proletaria del secondo dopoguerra, dove fra case di mattoni rossi, pub di emigrati irlandesi e banchine ingombre di merci, si trovò a percorrere, passo dopo passo, un faticosissimo apprendistato.

Ultimo libri

Il suo ultimo libro è Ehi, prof! (2005, titolo originale: Teacher Man), pubblicato in Italia nella collana Fabula di Adelphi nel 2006, ove racconta le difficoltà di un giovane e inesperto insegnante il cui compito è quello di trasmettere il proprio sapere. Spesso i suoi scritti sono presenti nelle antologie americane.

Il 24 ottobre 2002 la University of Western Ontario ha laureato Frank McCourt in legge, honoris causa.

Nel corso del 2007 McCourt ha pubblicato il suo primo racconto per bambini, Angela and the Baby Jesus (in Italia, Angela e Gesù Bambino); l’opera si basa su una fiaba che la madre dell’autore gli raccontò quando lui aveva sei anni. McCourt, a cui era stato diagnosticato un melanoma, è morto il 19 luglio 2009 in una clinica di New York, a causa di complicanze meningeali della malattia.

 

Acquista i suoi libri

Compra online i libri di Frank McCourt. Acquista subitoAddio a Frank McCourt

 

Altre risorse interessanti