Ballata irlandese è un libro di Adrian Mckinty (Autore), C. Gabutti (Traduttore).

“Non volevo andare in America, non volevo lavorare per Darkey White. Avevo le mie ragioni. Ma ci andai comunque”, racconta Ballata irlandese.

Scopri Ballata irlandese.

Sinossi di Ballata irlandese

Ballata irlandese è ambientato a Belfast, 1992. La città è stravolta dalla povertà e dalla violenza politica e Michael Forsythe, che ha diciannove anni e nemmeno un soldo in tasca, deve andarsene a tutti i costi. A New York – una New York malfamata e letale, ancora lontana dalla “cura Giuliani” – lo aspetta un “impiego” nell’lrish Mob, la mafia irlandese, sotto il duro più duro di tutti: Darkey White. Ma Michael è forte, coraggioso e sveglio: basta poco a Darkey per notarlo e introdurlo nella cerchia ristretta dei suoi uomini di fiducia.

Comincia così per lui un feroce apprendistato nelle fila della criminalità organizzata, nel bel mezzo di una guerra fra bande particolarmente sanguinosa per la spartizione della Grande Mela. E questo è solo l’inizio: i veri guai arrivano quando il boss si accorge dell’amicizia “particolare” che lega la sua donna e Michael, e decide di vendicarsi nel modo più doloroso possibile. Naturalmente non ha fatto i conti con la tempra irlandese di Forsythe. Thriller duro e puro nella più classica tradizione dell’hard-boiled, il romanzo di McKinty è un elegante e spietato mix di suspense e irresistibile humour nero.

 

Dettagli

Ballata irlandese nei dettagli.
Formato: Tascabile
Pagine: 412
Lingua: Italiano
Titolo originale: Dead I Well May Be
Lingua originale: Inglese
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Collana: Scrittori contemporanei
Anno di pubblicazione 2010
Codice EAN: 9788817044219
Traduttore: C. Gabutti
Generi: Gialli e Fantasy, Gialli e Thriller

Acquista il libro

Ballata irlandese è disponibile per l’acquisto in rete.

Acquista ora!

 

Altre risorse interessanti

Galeotto fu il libro. Israel Armstrong – lo sventurato bibliotecario sovrappeso, mezzo ebreo, mezzo irlandese, vegetariano, patologicamente timido e nevrotico, che, alla guida del suo bibliobus lungo le strade dell’Irlanda del Nord, risolve, più che altro per caso, piani criminosi e problemi domestici – è ormai prossimo al suo trentesimo compleanno.

Ma le sue speranze di festeggiare l’evento sono stroncate da una terribile circostanza: all’improvviso la figlia di un poliziotto della cittadina di Tundrum sparisce misteriosamente. E Israel ha l’orrenda sensazione che quella sparizione abbia a che fare con quel libro, “Pastorale americana”, che “lui” le aveva prestato nonostante appartenesse ai cosiddetti Fuori Scaffale, ovverosia quei libri tenuti “sotto il banco di distribuzione, debitamente catalogati e disponibili per il prestito, ma fuori dalla vista dei giovani, degli impressionabili e dei mentalmente infermi”.

A Israel non resta che ritrovare la ragazzina prima di essere scoperto e radiato dal ruolo di bibliotecario. Come se non bastasse, nel frattempo, deve anche cercare di ricucire con la sua ex fidanzata Gloria, che sembra non volerne più sapere di lui, e organizzare la sua festa di compleanno…

Altri dati su Galeotto fu il libro

Formato: Tascabile
Pagine: 290
Lingua: Italiano
Titolo originale: The Bad Book Affair
Lingua originale: Inglese
Editore: Tea
Collana: Narrativa Tea
Anno di pubblicazione 2011
Codice EAN: 9788850223893

Gli altri libri di Ian Sansom

Acquista ora!

Altre risorse interessanti

I lombardi che fecero l’impresa, un libro di Elena Percivaldi.

I cavalieri, i fanti, le armi e i clangori. Sullo sfondo dell’Italia e dell’Europa del XII secolo. Una storia di battaglie. Sul campo, ma anche nei palazzi del potere.

Oggetto del contendere, il desiderio di libertà e autogoverno dei Comuni lombardi rispetto all’Impero, in mano ai sovrani di Germania. Presenti solo nominalmente finché a cingere la corona non è Federico di Hohenstaufen, il Barbarossa, uomo dalle idee chiare e con un concetto assoluto della dignità imperiale.

Ecco I lombardi che fecero l’impresa

Il libro ricostruisce fedelmente le vicende basandosi su documenti e cronache coeve, inquadrandole alla luce degli studi storiografici. Un racconto che in maniera vivace, con uno stile accattivante, coinvolge il lettore nell’atmosfera del tempo. Un punto di vista inedito. Protagonista infatti è proprio Federico, il «nemico», che vive in prima persona le battaglie, gli scontri, gli incontri con la realtà ignota delle città italiane, fino a rendersi conto dell’impossibilità di realizzare il suo sogno di grandezza. Pagine che si leggono d’un fiato e contribuiscono a ricostruire un tassello della nostra storia con cui ancora oggi – e le cronache politiche lo dimostrano – dobbiamo fare i conti.

 

Dati

Formato: Rilegato
Pagine: 232
Lingua: Italiano
Editore: Medievalia
Anno di pubblicazione 2009
Codice EAN: 9788851406479
Generi: Storia Medievale

Acquista il libro

I lombardi che fecero l’impresa, un libro di Elena Percivaldi: acquistalo direttamente online.

Acquista ora!