Recuperate 48 tonnellate d'argento dalla Gairsoppa

Avevamo parlato di questo argomento il 26 settembre 2011, quando gli esploratori degli abissi, la Odyssey Marine Exploration, aveva individuato, a 490 km a largo delle coste irlandesi, un mercantile britannico, Gairsoppa, affondato nel 1941 da un U-Boat nazista durante la seconda guerra mondiale.
Si era ipotizzato (nel 2011) contenesse un tesoro d’argento da 175 milioni di sterline e in effetti, la società specializzata nei recuperi di tesori con sede a Tampa, in Florida, ha già effettuato “complessi” interventi dal relitto Gairsoppa, portando alla luce almeno 48 tonnellate d’argento.
Il mercantile, che si trova oltre i 4000 metri di profondità, potrebbe restituire un ‘incasso’ complessivo pari a 38 milioni di dollari (una stima più bassa), grazie ai 1.203 lingotti d’argento sepolti nell’imbarcazione. Il ‘bottino’ già recuperato è stato dislocato in un luogo segreto e il resto è in fase di lavorazione.
 

Gli accordi

Secondo gli accordi stipulati con il governo di Londra, l’americana Odyssey Marine Exploration, incasserà l’80% di questo tesoro, mentre al Regno Unito andrà il restante.
 

Altre risorse interessanti