Le ceneri di Angela

Le ceneri di Angela, in inglese Angela’s Ashes, è un film del 1999, uscito nelle sale italiane nel 2000. Diretto dal regista Alan Parker, la pellicola è stata girata in diverse contee d’Irlanda. Fra queste citiamo quella di Dublino, Cork, Wicklow e la Contea di Limerick.
Le ceneri di Angela è un film drammatico, dove emergono le sofferenza vissute da molte famiglie durante gli anni dove la divisione religiosa era molto presente tra la popolazione in Irlanda.
Tratto dal romanzo autobiografico omonimo di Frank McCourt, che ha vissuto il dramma sulla propria pelle, la pellicola tratta la storia della protagonista Angela, madre di sette figli, con un marito beone e il dolore dell’ultima nata, Margaret.

Le ceneri di Angela, sinossi

La sinossi del film Le ceneri di Angela. Trasferiti negli Usa, perché Malachy è in fuga dopo “aver fatto la sua parte” nella lotta per la liberazione dell’Irlanda del Nord. Frank, il maggiore dei figli, prende i mano la situazione e costretti dalla miseria in America, fanno ritorno in Irlanda dalla nonna materna.
A Limerick affittano un piccolo appartamento, pieno di pulci e Malachy è malvisto dai parenti di Angela perché di Belfast oltre che presbiteriano, e non educa i figli secondo la religione cattolica. Mentre Malachy, il papà di Frank, spende nei pub il sussidio di disoccupazione Angela lotta per la sopravvivenza dei figli. Così la donna finisce per chiedere l’elemosina alle dame di San Vincenzo. Malachy, ubriaco, nel cuore della notte, marcia attorno a un tavolo cantando inni patriottici. A tutti i suoi figli fa giurare d’esser pronti a morire per l’Irlanda. Angela fissa le ceneri nei caminetti spenti.

 

Frank McCourt: la scrittura mi ha salvato la vita

Frank parla delle Le ceneri di Angela. Il cibo scarseggia e i gemellini Oliver ed Eugene muoiono, e nonostante questo Angela dà alla luce una nuova vita, mentre Frank va a scuola, fino a quando è costretto ad iniziare a lavorare come carbonaio. La polvere di carbone provoca a Frank una terribile congiuntivite. La situazione precipita con Malachy (il padre), che scappa in Inghilterra e fa perdere le tracce di sé. La nonna muore, i McCourt vengono sfrattati e costretti ad essere alloggiati da un uomo rozzo e crudele che richiede ad Angela favori sessuali per mantenere gratuitamente la famiglia sotto il proprio tetto.
Frank, però non ci sta e si trasferisce dallo zio Pat, lavorando come fattorino. Perde la testa per Teresa, malata di tisi con cui vive una bella storia d’amore, prima che la malattia se la porti via. Poi conosce la signora Finucane, la strozzina del villaggio, che aiuta nella stesura di lettere di minaccia verso i debitori. Quando costei muore, Frank trova dei soldi nella sua abitazione e va ad ubriacarsi al pub, proprio come faceva il padre. Allora capisce che qualcosa non va, compra i biglietti per la nave e parte alla volta di New York. Solo davanti alla Statua della Libertà, capisce che la sua vita può continuare.

 

Acquisto

Potrai Acquistare subito online il film.
 

Altre risorse interessanti