Scontri a Belfast per la Union Jack

Nuovi scontri a Belfast, dove sono rimasti feriti cinque agenti e due guardie di sicurezza per contrastare l’offensiva di oltre mille dimostranti protestanti scesi in strada per manifestare contro la bandiera britannica posta sopra l’edificio del Municipio. Tre persone sono state arrestate.
La Union Jack sarà esposta sul municipio soltanto per 17 giorni all’anno, feste nazionali comprese. Le proteste e gli scontri sono avvenuti nella parte est della città a maggioranza protestante, dove si riscontrano anche danni ad abitazioni in alcune zone, come quella di Strand Walk e Albertbridge Road. Tra i feriti anche un fotografo dell’Ap, Peter Morrison, rimasto coinvolto in mezzo ad una carica, riportando manganellate alla testa e un dito fratturato.
I disordini sono cominciati quando i consiglieri comunali hanno votato a favore della mozione che stabilisce i giorni precisi in cui la bandiera del Regno Unito (Union Jack) potrà sventolare sui pennoni del municipio, sull’Ulster Hall e sul Duncrue Complex, due edifici di proprietà del comune.
Prima di questa delibera, la Union Jack è stata esposta ogni giorno dell’anno sul palazzo municipale, sin dalla sua inaugurazione nel 1906.
La polizia sta interrogando un 18enne in possesso di una molotov preso a Clandeboye Street, mentre gli altri hanno 17 anni e 22 anni. Una dura condanna arriva dal leader del Dup, che ha condannato le scene di violenza dentro e fuori il Municipio. Il primo ministro Peter Robinson ha voluto esprimere la propria solidarietà, nei confronti degli agenti feriti ed ha invitato alla calma. Il consigliere del Sinn Féin, Gerry Kelly si è lamentato dell’operato della polizia, dicendo di non comprendere se si tratta “di un’operazione di polizia vergognosa – o della mancanza di un’operazione di polizia”.
Sono 29 i consiglieri che hanno votato a favore contro i 21 che volevano bocciare la delibera. E’ la prima volta che una bandiera sarà deposta da un edificio storico da quando è stato aperto.

Riot at City Hall

Change to Union Jack policy provokes riot in Belfast

 

Altre risorse interessanti

– Scheda: Ulster
Organizzazioni paramilitari
Bloody Sunday