Le Peace Lines verranno abbattute

Le comunità cattoliche e protestanti, dovranno superare il razzismo e promuovere la coesione, questo è l’augurio del governo nordirlandese che ha annunciato l’abbattimento del muro divisorio presente a Belfast.
Sono trascorsi quindici anni dall’Accordo del Venerdì Santo e le Peace lines sono ancora lì a separare le comunità cattoliche da quelle protestanti.
Il processo di abbattimento, durerà circa dieci anni e poi i peace walls, muri alti almeno cinque metri e valicabili attraverso dei cancelli, verranno finalmente demoliti.

Peace Lines

Anche se oggi costituiscono un’attrazione per i turisti, questi divisori ancora chiusi durante la notte, sono barriere realizzate durante i Troubles quando il conflitto in Irlanda del Nord infiammava le strade di Belfast e le altre città del Nord come Derry. Trent’anni di lotta armata, oltre tremila morti e ora il governo vuole fare un passo in avanti, dopo lo storico disarmo delle organizzazioni paramilitari.
Peter Robinson ci crede davvero, il completamento della demolizione, è stato fissato al 2023.

Altre risorse interessanti