La startup italiana SEM+, nata per sviluppare e disseminare una nuova tecnologia sensibile al tocco si è aggiudicata il premio a Dublino come miglior “Intel business challange”.
SEM+ si è orientata verso il concetto di terza dimensione tattile, ossia l’intensità di contatti multipli su dispositivi di elettronica.
Un modulo multi touch che l’azienda SEM+, vorrebbe commercializzare su smartphones e tablet e con il quale i ricercatori Silvano Furlan, Alessandro Levi e Matteo Piovanelli, Dottorandi in Tecnologie innovative alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, sono stati premiati.
 

 
Presto potremmo acquistare smartphone pieghevoli con schermo 3D? Non siamo lontani!

 

Altre risorse interessanti