L’Irlanda e il mondo, celebrano l’Arthur’s Day ma è polemica sull’abuso di alcol.
Niccolò Fabi, testimonial dell’edizione 2013, si esibirà questa sera, sul palco del Molly Malone di Genova, ma la festa riguarderà 815 pub e locali, sparsi in tutta Italia.
Quest’anno l’evento si festeggerà fra le polemiche  e azioni di boicottaggio, visto che le campagne di prevenzione sul consumo di birra e la cultura dell’alcol, ogni anno costano al Paese 3,7 miliardi di euro tra interventi di soccorso, lavoratori costretti a stare a casa dopo lunghe bevute e atti di vandalismo.

Le polemiche

Il ministro irlandese responsabile delle politiche sull’alcol e sulla droga, Alex White, ha parlato molto chiaramente, la “Diageo (titolare del marchio Guinness) ha inventato la giornata facendo diventare questo giorno, quasi una festa nazionale, con l’obiettivo di promuovere i propri prodotti, soprattutto tra i giovani, stimolando un maggiore consumo di alcol”.
L’alcol nel paese continua ad essere un problema, soprattutto per i più giovani e visto che qui le pinte scendono come l’acqua, gli amministratori cercano di prevenire prima di curare!
 

Altre risorse interessanti