Parata San Patrizio

Il celebre marchio Guinness e il sindaco di New York, Bill De Blasio, hanno preso la stessa decisione: disertare la parata che ogni anno si tiene negli Usa. Il motivo? La messa al bando degli striscioni che inneggiano all’amore omosessuale.
Il gruppo della nota birra ha spiegato come l’azienda «ha una storia di forte sostegno alla diversità e di essere un avvocato difensore dell’uguaglianza per tutti».
Il sindaco invece ha declinato attraverso Twitter.
 

Striscioni Lgbt al bando

Il divieto di striscioni gay alla parata non è stato revocato dall’Antico Ordine degli Irlandesi, che da oltre 150 anni gestisce la parata di San Patrizio.
Secondo gli organizzatori questa decisione è dovuta al fatto che, alla sfilata, si voleva la presenza delle persone e non dei simboli. Così come un effetto dominio, anche il sindaco di Boston, Martin Walsh, ha declinato l’invito. Il politico non prenderà parte ai festeggiamenti del St Patrick’s Day nella sua città. Stesso discorso avverrà a Filadelfia.


 

Altre risorse interessanti