Grafene

I fiocchi di grafite diventano grafene, questo si sapeva.
Bisognava invece capire come ottenere una produzione di massa. Ci sono riusciti alcuni scienziati del Trinity College di Dublino utilizzando strumenti già in commercio.
Come spiega Jonathan Coleman (centro AMBER) l’uso di miscelatori da cucina, rotazione e taglio, separano gli strati del grafene senza modificarne la struttura.

 

Produrre grafene facilmente

L’esperimento è molto semplice: in mezzo litro d’acqua sono stati messi 10-25 millilitri di detergente e 20-25 grammi di polvere di grafite. Poi con un frullatore hanno miscelato il tutto ottenendo fiocchi microscopici sospesi nell’acqua. Una rivoluzione visto che il grafene, costituito da uno strato di carbonio dello spessore di un solo atomo, sarà destinato a diventare il materiale del futuro.
 

Altre risorse interessanti