Magdalene Laundries

I resti di ottocento bambini sono stati rinvenuti in un giardino limitrofo alla casa famiglia per ragazze madri di Tuam, nella Contea di Galway, dove tra il 1925 e il 1961 esercitavano le suore Bon Secours.
Secondo le prime ricostruzioni sarebbero vittime delle violenze e della fame, figli delle ragazze madri che erano ospitate all’interno dell’istituto.
Nella maggioranza dei casi, i bambini sarebbero deceduti per gravi malattie come il morbillo o la tubercolosi ma non avrebbero ricevuto la sepoltura tradizionale. E mentre gli inquirenti cercano di far luce su questa nuova macabra storia, riaffiorano le vecchie ferite della società irlandese: le “Magdalene Laundries”.

Magdalene Laundries

Gli istituti cattolici, divenuti celebri dopo le inchieste volute dal governo di Enda Kenny, sin dal 1922 hanno accolto orfane o “illegittime”, ragazze-madri, vittime di incesti, minorenni stuprate, donne di malaffare pentite e giovani donne nate fuori da un rapporto matrimoniale. “Ospiti scomodi”, queste donne, spesso schiavizzate e segregate costrette a restare nell’ombra della società e prive di ogni diritto.
 

Altre risorse interessanti