Song of innocence, il nuovo lavoro degli U2 si apre con un’operazione commerciale in controtendenza rispetto alla crisi che sta vivendo il mercato discografico. L’azienda di Cupertino, che si è accaparrata l’esclusiva digitale di “Song of innocence“, ha sorpreso i fan della rock band annunciando il download gratuito, per i soli iscritti all’Apple store, dell’interno disco.

Song of innocence, il nuovo album

L’occasione è stata la presentazione del nuovo iPhone 6 dove gli U2, ospiti d’eccezione, hanno intonato il singolo omonimo del titolo dell’album. In America già altri artisti in passato hanno deviato dai canali tradizionali e deciso di promuovere il disco direttamente in rete, lo ha fatto Beyonce, i Radiohead nel 2007 che chiesero ai fan di pagare quello che ritenevano opportuno e Jay-Z che proprio l’anno scorso ha regalato un milione di copie del suo album “Magna Carta” per i detentori di dispositivi Samsung.

“Song of innocence” è una raccolta di canzoni intime che ripercorre la storia di questi quattro ragazzi di Dublino che senza soldi riuscirono ad intrufolarsi all’interno di un concerto di Joey Ramone. Si apre con questo ricordo, impresso nella canzone “The Miracle”, il nuovo lavoro firmato dalla band. «Capirete perché ci è voluto tanto per realizzarlo. Siamo andati davvero laggiù» riferendosi al viaggio introspettivo che il cantante e i suoi compagni hanno compiuto per portare a compimento l’opera. Ma Bono è tornato anche a spiegare questa operazione apparentemente gratuita della distribuzione di “Song of innocence” che potrebbe ledere l’immagine della band.

Il frontman degli U2 ci tiene infatti a spiegare che commercialmente “Song of innocence” è già pagato, «se nessuno pagasse nulla non ci sentiremo sicuri che questa musica libera è davvero così libera». Quel costo infatti è stato sostenuto da Apple che in una manovra commerciale più ampia ha scelto di distribuire gratuitamente agli utenti iscritti al proprio network, cinquecento milioni, tutte le tracce di “Song of innocence”. Naturalmente i non iscritti potranno acquistare il disco, con quattro inediti, direttamente nei negozi di dischi. Non resterà che attendere il prossimo 13 ottobre per ascoltare “Song of innocence”, un buon disco secondo la critica che non ci cambierà la vita. Ma del resto chi può farlo di questi tempi?

Tracklist

  1. The Miracle (Of Joey Ramone)
  2. Every Breaking Wave
  3. California (There Is No End to Love)
  4. Song for Someone
  5. Iris (Hold Me Close)
  6. Volcano
  7. Raised By Wolves
  8. Cedarwood Road
  9. Sleep Like a Baby Tonight
  10. This Is Where You Can Reach Me Now
  11. The Troubles