I dragoni rossi vincono in casa contro gli irlandesi, 23-16, e riaprono il Torneo. L’Irlanda battuta al Millennium Stadium rinuncia al Grande Slam.
Primo tempo in salita per l’Irlanda che va subito giù di 12 punti. I verdi accorciano prima del fischio del’arbitro e le squadre rientrano negli spogliatoi col punteggio di 15-9. Le marcature per i gallesi sono di Leigh Halfpenny che su piazzato centra i pali al secondo minuto di gioco (3-0), al sesto (6-0), al decimo (9-0) e al 13′ (12-0).
L’Irlanda accorcia con il piede di Sexton al 17′ (12-3) e al 28′ (12-6). Al 33′ è Biggar per il Galles a trovare i pali (15-6). Al 36′ è sempre Sexton a riportare sotto l’Irlanda (15-9). I primi quaranta minuti non sono entusiasmanti e il Galles conduce in casa sui campioni in carica.
 
di Manuel Visione
 
Nella ripresa gli irlandesi insistono dai primi minuti di gioco. Al cinquantesimo il match è acceso, i cronisti su Dmax sono su di giri così come i tifosi sugli spalti. Una lunga azione degli irlandesi fa alzare tutto lo stadio ma i campioni in carica non riescono a concludere. È invece il Galles a trovare la meta vincente con Scott Williams (20-9), ma Halfpenny commette un errore e non trova la trasformazione. Gli irlandesi rientrano nel match con Paul O’Connell che trova una meta (20-14), trasformata da Sexton (20-16). Al 74′ è invece Halfpenny a permettere ai dragoni rossi di allungare di nuovo (23-16). Negli ultimi minuti di gioco, l’Irlanda le tenta tutte, i gallesi sono in campo con un uomo in meno, ma la mischia non tiene e arriva il fischio finale.

 

Il XV gallese

Logo Galles15 – Leigh Halfpenny, 14-George North, 13-Jonathan Davies, 12-Jamie Roberts, 11-Liam Williams, 10-Dan Biggar, 9-Rhys Webb; 1-Gethin Jenkins, 2-Scott Baldwin, 3-Samson Lee, 4-Luke Charteris, 5-Alun Wyn Jones, 6-Dan Lydiate, 7-Sam Warburton (captain), 8-Taulupe Faletau.
A disposizione: 16-Richard Hibbard, 17-Rob Evans, 18-Aaron Jarvis, 19-Jake Ball, 20-Justin Tipuric, 21-Mike Phillips, 22-Rhys Priestland, 23-Scott Williams.
 

Il XV irlandese

15-Rob Kearney, 14-Tommy Bowe, 13-Jared Payne, 12-Robbie Henshaw, 11-Simon Zebo, 10-Johnny Sexton, 9-Conor Murray; 1-Jack McGrath, 2-Rory Best, 3-Mike Ross, 4-Devin Toner, 5-Paul O’Connell, 6-Peter O’Mahony, 7-Sean O’Brien, 8-Jamie Heaslip.
A disposizione: 16-Sean Cronin, 17-Cian Healy, 18-Martin Moore, 19-Iain Henderson, 20-Jordi Murphy, 21-Eoin Reddan, 22-Ian Madigan, 23-Felix Jones.
  Consulta il calendario Sei Nazioni e segui la squadra del tuo cuore. I Biglietti Sei Nazioni per assistere ai match della palla ovale sono acquistabili tramite il nostro sito. Per altre informazioni visita lo speciale Sei Nazioni e resta aggiornato sulla Classifica del Torneo.
 

Altre risorse interessanti