Ogni gruppo ha i propri aneddoti e i Wooden Legs non fanno certo eccezione, così, durante il concerto di inaugurazione del ponte dedicato a James Joyce, a Trieste, l’archetto del violinista finisce magicamente in acqua.

Il musicista si fa coraggio, resta in mutande e si tuffa nel canale per recuperarlo.

Partendo da questo video, annunciamo il secondo album dei Wooden Legs dal titolo «What are you looking for?» pubblicato nell’estate 2015.

Il simpatico promo a base di crowdfunding

La band che spazia da ballate tradizionali, contaminate da fusioni reel e gigs, a brani di propria composizione, si dice pronta a farvi ballare anche se avete una gamba di legno. Il gruppo, formato da cinque musicisti, è attivo dal 2008, anno in cui si sono fatti conoscere partecipando al festival Triskell. Nonostante la giovane età, tutti i membri della band vantano grandi doti tecniche, essendosi formati al conservatorio di Trieste.

La copertina del nuovo album ‘What are you looking for’

What are you looking for?

Wooden Legs

 

Il brano ‘What are you looking for my friend’

La formazione attuale vede Giovanni Settimo alla voce e alla chitarra, Andrea Monterosso al violino, Alice Porro ai flauti e ai whistles, Anselmo Luisi al bodhran, percussioni e batteria, e Giovanni Gregoretti al basso, contrabbasso e mandolino.
Il brano Follow me up to Carlow

Nel 2011, i Wooden Legs hanno pubblicato il loro primo cd «If it doesn’t last forever», che raccoglie l’esperienza pluriennale sui palchi dei festival italiani e stranieri e le serate trascorse con i gomiti appoggiati sui banconi dei pub.

Ascolta le canzoni dei Wooden Legs su Soundcloud

 

Altre risorse interessanti

La compagnia Cognizant cerca un Web Support Analyst di lingua Italiana con esperienza di tecnologie web (HTML, CSS, Java) da impiegare a Dublino.

Descrizione:
Cognizant cerca un Web Support Analyst da impiegare in Irlanda nella nuovissima sede, di recente creazione, situata nel centro di Dublino. Il Support Analyst Web lavorerà al fianco di un team di supporto multilingue (russo, olandese, tedesca, spagnola e italiana).
Responsabilità chiave:

  • Interfaccia con gli inserzionisti e vendita di servizi via telefono, e-mail, chat e videoconferenze
  • Eseguire e verificare l’attuazione di prodotti web con i clienti
  • Dare orientamento, sostegno, ai clienti su come utilizzare i prodotti
  • Fornire un servizio di alta qualità ai propri clienti, superando le aspettative dei clienti

Competenze chiave ed esperienza:
Esperienza nella realizzazione di siti internet, aggiornamento di siti web con conoscenza associata a HTML, CSS, Java (nozioni di base). Capacità di risoluzione dei problemi sui prodotti di marketing online. Conoscenza di piattaforme come WordPress, Shoppify, Magento, Drupal o simili (occorre conoscere almeno una piattaforma). E ancora esperienza di lavoro in ambiente B2B. Inoltre è richiesta una forte comunicazione, gestione delle relazioni e delle competenze di supporto.
Sono gradite altre conoscenze:

  • Analisi online o esperienze di prodotti pubblicitari
  • Certificati di Google AdWord o Analytics

Per candidarsi: compilare il modulo online (Cognizant: Web Support Analyst (HTML, CSS, Java) – Italian Speaking).

Numero dei posti: 1

Datore di lavoro/Riferimento agenzia

Cognizant
Job Number: EVUIR000219

Una donna irlandese di Cork ha realizzato alcuni filmati terrificanti di ‘attività paranormali’ che si verificano in casa sua, dove oggetti inanimati volano in cucina.
Ciotole metalliche sul pavimento, ante che oscillano e un secchio rosso che scivola nella stanza. «Abbiamo un ospite nella nostra casa», dice Ashy Murphy di Blackrock dopo aver pubblicato su Youtube due filmati inquietanti.
I video mostrano ‘poltergeist’, spirito rumoroso, che muove le plafoniera e scaraventa un bidone nella stanza.
 

Poltergeist

Secondo molti lettori, si tratterebbe di un falso oppure semplicemente un trucco fatto ‘con un pezzo di corda’. Eppure la curiosità è tanta, visto che uno dei video pubblicato su Facebook vanta 4 milioni di visualizzazioni.

 

 

Altre risorse interessanti

L’Agenzia Laore Sardegna offre un viaggio studio nella costa sud ovest dell’Irlanda presso realtà di eccellenza del settore dell’acquacoltura.
La visita avrà una durata di cinque giorni lavorativi, con partenza prevista per mercoledì 14 ottobre e ritorno per domenica 18 ottobre 2015, e sarà l’occasione per conoscere, in particolare, aziende che si occupano della produzione di ricci di mare e molluschi bivalvi.
Sarà, inoltre, possibile effettuare scambi di esperienze con i rappresentanti del gruppo di azione costiera (GAC) e con i produttori. Potranno partecipare all’iniziativa 10 operatori che praticano la pesca del riccio di mare e che siano titolari di autorizzazione regionale alla pesca professionale subacquea, con priorità per le imprese ittiche collettive (consorzi, cooperative, società). Sono, inoltre, invitati i gruppi di azione costiera, con un massimo di un partecipante per GAC.
 

Viaggi studio

La manifestazione di interesse dovrà pervenire entro le ore 13 del prossimo 25 settembre, tramite posta elettronica certificata (pec) all’indirizzo protocollo.agenzia.laore@legalmail.it o tramite consegna a mano all’Ufficio protocollo dell’Agenzia, in via Caprera n. 8 a Cagliari. Tale ufficio è aperto (esclusi i festivi) dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 14 e il martedì anche dalle 16 alle 18.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare i referenti di Laore:
– P.A. Andrea Palomba, 070 60262427
– Dott.ssa Iolanda Viale, 079 2558214 – 3482363093
Per maggiori informazioni consultare gli allegati
 

Altre risorse interessanti

Una tempesta ha sradicato un faggio di 125 anni fa e portato alla luce resti di ossa umane. Secondo la fondazione archeologica Sligo-Leitrim Archaeological Services si tratta della tomba medievale di un giovane dai 17 ai 20 anni morto tra il 1030 e il 1200.
Sarebbe stato ucciso con un coltello, il giovane i cui resti sono stati rinvenuti a Collooney, sotto un albero di 125 anni sradicato dal maltempo. Sono state le analisi, condotte dall’associazione Sligo-Leitrim Archaeological Services, sulle ossa a far emergere alcune ferite alle costole e a una mano, inflitte con ogni probabilità da una lama.
Durante il ritrovamento, lo scheletro umano era diviso a metà: la parte superiore del corpo era aggrovigliata tra le radici, mentre gli arti inferiori erano rimasti nella bara.

Lo scheletro di Collooney

Second l’Irish Archeology l’analisi preliminare delle ossa ha indicato come i resti appartengano ad un uomo di età fra i 17 e i 25 anni. L’antico abitante dell’Irlanda Medievale fu quasi certamente ucciso a con una lama affilata, probabilmente una spada o un coltello, particolare deducibile dai segni sulle ossa dell’uomo. Anche se è chiara la modalità della morte non è chiara la causa, che potrebbe essere sia una disputa personale sia un’antica battaglia. Il corpo fu poi sepolto tramite rito cristiano finendo, mezzo millennio dopo, fra le radici del faggio.
La scoperta potrebbe rivelarsi di fondamentale importanza per ritrovare i resti di una chiesa e di un cimitero dei quali si leggono riferimenti sino a documenti del XIX Secolo, ma che sinora non sono stati rinvenuti da nessuna parte. Lo scheletro potrebbe esser stato sepolto isolato ma anche nell’area cimiteriale.
 

Altre risorse interessanti

Il vecchio cliché dell’accoglienza irlandese torna grazie a un sondaggio della rivista americana Travel + Leisure, in cui emerge chiaramente l’amore per l’Irlanda, tanto che i lettori hanno eletto ben tre città irlandesi nella top ten dell’accoglienza. Galway è al primo posto, Dublino e Cork seguono rispettivamente al terzo e quarto.
Galway primeggia nella classifica delle destinazioni più accoglienti al mondo, seguita dalla città di Charleston in North Carolina, negli Stati Uniti. Dublino è terza davanti a Cork.
La rivista, con sede a New York, ha reso nota la classifica e le motivazioni con le quali i lettori hanno scelto la cittadina irlandese: “Popolazione vivace e musicalità”. Sono questi gli aspetti che rendono Galway così particolare, dove suonatori di fiddlers, banjo, flautisti danno spettacolo lungo le strade e nei pub.
Dublino è apprezzata perché è a misura d’uomo, mentre Cork piace per le sue colline verdeggianti, fiumi e per la cortesia della popolazione locale. Ad influire positivamente sulla scelta dei lettori è stato il nuovo percorso selvaggio lungo la Wild Atlantic Way: 2500 chilometri lungo la costa atlantica. Le altre città presenti nell’elenco sono Siem Reap in Cambogia, al quinto posto, seguita da Auckland in Nuova Zelanda e Melbourne, Australia. Sydney è ottava, Edimburgo nona e Savannah in Georgia, decima.
 

Top 30 delle città più ospitali al mondo secondo Travel + Leisure

Galway, Irlanda

1° Galway, Irlanda (freeimages.com/all81-48388)


Charleston, Carolina

2° Charleston, Carolina (freeimages.com/theswedish-32171)


Dublino, Irlanda

3° Dublino, Irlanda (freeimages.com/mlukas9-37321)


Cork, Irlanda

4° Cork, Irlanda (freeimages.com/jxr006-31795)


Siem Reap, Cambogia

5° Siem Reap, Cambogia (freeimages.com/kristajo-40637)


Auckland, Nuova Zelanda

6° Auckland, Nuova Zelanda (freeimages.com/yarranz-43234)


Melbourne, Australia

7° Melbourne, Australia (freeimages.com/carlazwies-53586)


Sydney, Australia

8° Sydney, Australia (freeimages.com/tiion-32131)


Edimburgo, Scozia

9° Edimburgo, Scozia (freeimages.com/Chrissies-44685)


Savannah, Georgia

10° Savannah, Georgia (freeimages.com/emomare-55162)


Seguono in classifica:

  • 11° Cape Town, Sudafrica
  • 12° Austin, Texas
  • 13° Kyoto, Giappone
  • 14° Nashville, Tennessee
  • 15° Asheville, Carolina del Nord
  • 16° Cracovia, Polonia
  • 17° New Orleans, Louisiana
  • 18° Reykjavik, Islanda
  • 19° Victoria, British Columbia
  • 20° Bangkok, Thailandia
  • 21° Fort Worth, Texas
  • 22° Portland, Maine
  • 23° Cuzco, Perù
  • 24° Copenhagen, Danimarca
  • 25° Minneapolis, St. Paul, Minnesota
  • 26° Amsterdam, Olanda
  • 27° Puerto Vallarta, Messico
  • 28° Lisbona, Portogallo
  • 29° Santa Fe, New Mexico
  • 30° Key West, Florida

Sta facendo il giro della rete, il video che mostra un oggetto volante sfiorare l’ala di un aereo Ryanair. Le immagini sono state diffuse dal sito lionsgroundnews.com, che si occupa di fenomeni extraterrestri e paranormali.
Un passeggero olandese a bordo di un volo della compagnia irlandese, stava riprendendo il cielo dal velivolo quando si è accorto del passaggio di una sagoma nera. L’oggetto non identificato è ora all’attenzione degli esperti, ma il sito sopracitato, dopo un primo controllo, ci tiene a precisare che il materiale è reale al 100%.
Ecco cosa si legge sulle pagine di lionsgroundnews.com: “Il 24 agosto 2015 abbiamo ricevuto una registrazione video realizzata a bordo di un aereo Ryanair. La persona che ce lo ha inviato, intende restare anonima”. Stando ad alcune testimonianze raccolte dal sito: “Il pilota della low cost, dopo il decollo, avrebbe fatto un’improvvisa virata, creando disagi a bordo. Diversi testimoni oculari si sarebbero accorti dell’oggetto volante non identificato. Secondo l’autore del video, la sagoma era capace di volare dritta verso l’aeromobile e fare angoli di 45 gradi. Un altro passeggero ha raccontato che l’oggetto sarebbe passato sotto l’aereo e successivamente sul lato opposto, prima di superare in velocità l’aereo, per pochi istanti, e spingere il pilota ad evitarlo con una brusca virata”.
https://www.youtube.com/watch?t=22&v=KU4upjaQ8DY
 

Altre risorse interessanti

Qualche giorno fa è apparso un articolo su balls.ie nel quale viene proposto un video di un tifoso, presumibilmente italiano, che durante la semifinale di gaelic soccer urla parole nella nostra lingua a sostegno della squadra del Mayo, in campo contro il Dublino.
In ballo c’è il titolo di calcio gaelico, atteso dal Mayo dal 1951. Le due squadre sono di nuovo faccia a faccia in vista della semifinale, disputata per ben due volte, visto che la settimana scorsa il match è terminato con un pareggio.
Il Mayo ci crede, il tifoso sfegatato, che dagli spalti si fa sentire, lo spera. Purtroppo, ad avere la meglio sarà la squadra capitolina, 24 a 17, che in finale dovrà contendersi il titolo affrontando il Kerry.
 

Tifoso urla a squarciagola in italiano

Ma ciò che rimane della disfatta del Mayo è l’appassionata “radiocronaca” del tifoso, presa di mira dai media irlandesi. La sua performance ha stuzzicato la curiosità dei giornalisti, tanto che, la redazione di balls.ie si è avvalsa dell’aiuto di un traduttore. Nelle immagini, il giovane ripete spesso la parola «dai», che potrebbe essere confusa con «die», poi però c’è una sequenza di frasi brevi e parolacce che non lasciano alcun dubbio. Ad esempio «Vai», «Portiamolo a casa», «ca…», «merda, hanno un’occasione per chiuderla». Purtroppo, non si conosce il nome di questo tifoso, sappiamo soltanto il suo nick name ScaccaMayoCycling (se sapete chi è fatecelo sapere).

ScaccaMayoCycling è stato paragonato al telecronista Mícheál Ó Muircheartaigh.

 

Altre risorse interessanti

Il ricordo dei concerti degli U2 a Torino è ancora vivo, in rete gli utenti pubblicano canzoni, duetti emozionanti, come quello della band con Zucchero, e tante immagini amatoriali di persone che, a vario titolo e per qualche ignaro motivo, si sono ritrovate sul palco dell’iNNOCENCE + eXPERIENCE Tour. Dopo il doppio concerto al Pala Alpitour, Bono ha visitato l’Expo a Milano, dove è stato accolto dal premier italiano Matteo Renzi. In quell’occasione, il cantante ha affrontato il tema dell’immigrazione, lanciando un appello all’accoglienza.

I concerti in Italia aprono la strada al tour europeo degli U2.

06. settembre 2015
Bagno di folla all’Esposizione Universale a Milano, dove Bono è stato ricevuto dal Presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, dal Commissario unico di Expo 2015, Giuseppe Sala, e dal Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina. Nel suo breve tour a Milano, il cantante irlandese ha partecipato a un incontro sulla lotta alla fame nel mondo, dal titolo It begins with me. How the world can end hunger in our lifetime, organizzato dal nostro paese e dall’Irlanda a sostegno al World Food Programme. Bono ha colto l’occasione per ringraziare Renzi, facendo capire di apprezzare la sua leadership, in tema di immigrazione, e lanciato un appello ai paesi europei: “Non bisogna usare la parola migranti, perché è una parola politica. Queste persone sono dei rifugiati che non vogliono venire in Italia o in Irlanda, semplicemente scappano perché non hanno una casa”.

05. settembre 2015
Bono invita sul palco Zucchero, accorso ad assistere alla seconda serata torinese. Insieme i due amici di vecchia data hanno cantano sul finale I Still Haven’t Found What I’m Looking For. Secondo alcune indiscrezioni, Bono era a conoscenza della presenza di Zucchero e all’inizio della serata gli ha chiesto di salire sul palco. Zucchero ha accetto e si è chiuso nel camerino di Bono, con una chitarra, a provare il pezzo.





Durante la fase finale del concerto a Torino, sul palco salgono alcune persone. Uno prende posto alla batteria, un secondo alla chitarra acustica e il terzo, si accomoda al microfono. Il fuoriprogramma finisce in rete. Dopo qualche ora, si scopre che il tizio al microfono è il cantante dei Velvet Dress, invitato casulamente sul palco a suonare con Bono e gli U2. “Quando ho visto Bono che indicava me mentre chiedeva un cantante per Desire ho sentito ribollire il sangue, ancora non ho realizzato quello che è successo”, ha dichiarato Leonardo Pettenò, 36 anni, ai microfoni di Venezia Today.
04. settembre 2015
Pubblichiamo una sequenza di canzoni della prima serata del concerto degli U2 a Torino. L’Innocence + Experience Tour sfrutta ancora la visuale a 360 gradi del tour del 2009, ma il progetto appare molto diverso rispetto al precedente. La band irlandese ha regalato più di due ore di live e 25 canzoni. La scaletta: The Miracle (Of Joey Ramone), The Electric Co., Vertigo, I Will Follow, Iris (Hold Me Close), Cedarwood Road, Song for Someone, Sunday Bloody Sunday, Raised by Wolves, Until the End of the World, The Fly, Invisible, Even Better Than the Real Thing, Mysterious Ways, Elevation, Ordinary Love, Every Breaking Wave, October, Bullet the Blue Sky, Zooropa, Where the Streets Have No Name, Pride (In the Name of Love), With or Without You, City of Blinding Lights, Beautiful Day, One.

The Miracle (Of Joey Ramone)

Invisible & Until The End Of The World

Where The Streets – Zooropa

Elevation

With Or Without You

Even Better Than The Real

Vertigo

Every Breaking Wave

The Fly (Gavin Friday Intermission)

One e conclusione

03. settembre 2015
Bono Porta le pizze ai fan a Torino
“Dopo 5 anni dalla prima volta sempre a Torino, Bono ci porta le pizze” si legge nella didascalia del video che vi proponiamo, in cui si vede il leader degli U2 portare la pizza ai fan.





02. settembre 2015
Maurizio Di Girolamo scrive su Youtube a corredo di questo video: “Bellissimo incontro con Bono Vox a Torino in occasione delle due date degli U2 il 4 e il 5 settembre al PalaAlpitour. Sono riuscito a farmi fare l’autografo!”.
01. settembre 2015
L’attesa dei fan, che sperano di incontrare Bono. Il leader degli U2 non li delude esce e firma autografi prima di andare via con il pullman.

La compagnia di bandiera Aer Lingus si impegna a vincere la malinconia di fine estate con voli a partire da 45,99 euro.
La promozione riguarda viaggi dall’Italia verso l’Irlanda da effettuarsi dal 1° novembre 2015 al 30 aprile 2016.
Se avete intenzione di raggiungere l’Isola in questi periodi, approfittate delle nuove offerte AerLingus, con biglietti a partire da 45,99 euro. Per aderire alla promozione, c’è tempo fino a lunedì 14 settembre, poi vi mangerete le mani.
 

Sconti

La compagnia irlandese offre voli annuali e stagionali dall’Italia per raggiungere la città irlandese di Dublino, le città americane di New York, Boston, Chicago e la città canadese di Toronto. IN questo modo avrete la possibilità di effettuare delle tratte a osti accessibili. Prova a cercare il tuo biglietto e prenota la vacanza.
 

Altre risorse interessanti