Apple annuncia nuovi posti di lavoro per dipendenti da inserire nella sede di Cork, nel sud dell’Irlanda.
L’annuncio è stato dato dal CEO di Apple, Tim Cook, durante una visita a Dublino dove ha incontrato il premier irlandese, Enda Kenny. I nuovi lavoratori saranno impiegati in alcuni ruoli chiave, come quello produttivo, il servizio clienti, nel settore finanza e nella gestione della catena logistica.
La corsa alla presentazione dei curriculum è iniziata, ma le posizioni saranno aperte soltanto a partire dalla metà del 2017. I neo assunti saranno collocati in un nuovo edificio di proprietà della Apple, nella zona industriale di Holyhill. Con queste nuove assunzioni, la società californiana toccherà le 6 mila unità impiegate a Cork.


Sgravi fiscali, l’Irlanda applica aliquote favorevoli alle imprese straniere
Le accuse rivolte alle multinazionali americane, di investire nell’Isola per via di un ‘morbido’ trattamento fiscale, non hanno fermato l’espansione di Apple. Il ministro delle Finanze, Michael Noonan, ha commentato positivamente questo nuovo annuncio: “la scelta della multinazionale dimostra che la polemica intorno all’accordo fiscale non ha danneggiato il suo entusiasmo per l’Irlanda”. Apple ha infatti annunciato anche la costruzione di un nuovo data center da 850 milioni di euro.
Già dal 1980, l’azienda di Cupertino è attiva in Irlanda con uffici che, principalmente, si occupano di assistenza clienti e supporto alle vendite. Negli stabilimenti irlandesi della Mela, si fa anche parte dell’assemblaggio di alcuni prodotti come gli iMac.
 

Altre risorse interessanti