3mila esperti di informatica

Informatici fatevi avanti. L’Irlanda scende in campo con un sito specializzato al reclutamento di esperti delle nuove tecnologie. Tra i paesi europei dove cercare talenti, c’è anche l’Italia. Sono i dati a raccontare una tendenza nella Penisola di un costante flusso di giovani verso l’estero: sopratutto nella fascia d’età compresa fra i 18 e i 34 anni.

E dei 107 mila italiani che hanno lasciato il paese nel 2015, secondo l’ultimo rapporto della fondazione Migrantes, poco meno di 40 mila fanno parte della stessa fascia demografica: lo racconta un interessante articolo di Simone Cosimi per Wired.it.

Il progetto Techlifeireland.com si occuperà di promuovere nuovi posti di lavoro e raccontare le esperienze di vita di coloro che ci hanno creduto.

 

“Le industrie di settore e il Governo riconoscono la necessità di attrarre i migliori professionisti del settore tech a lavorare e vivere in Irlanda” ha spiegato Karl Flannery, Ceo di Storm Technology e capo del progetto di Tech/Life Ireland delivery.

Al momento occorrono esperti da tutta Europa, programmatori specializzati in Java, in Python, in C++ e altri profili hi-tech.

Il portale è stato finanziato con quasi 2 milioni di euro su base triennale: “In prima battuta la campagna si concentrerà sui Paesi del Sud e del Centro Europa” ha spiegato un portavoce del governo di Dublino. Mary Mitchell O’Connor, ministro irlandese del Lavoro dell’Industria e dell’Innovazione, in quota Fine Gael, ha spiegato che “se continuiamo ad aggiudicarci investimenti in Ict dall’estero dobbiamo assicurarci di avere un’offerta sufficiente di talenti per incontrare le esigenze delle aziende. Tech/Life non toccherà le opportunità per i laureati irlandesi ma aggiungerà diversità, conoscenza ed esperienza alla forza lavoro Ict”.

 

Altre risorse interessanti