Il Galles frantuma il sogno dell’Irlanda, i verdi fuori dalla corsa al titolo

L’impresa dei verdi, favoriti alla vigilia della quarta giornate del Sei Nazioni 2017, è fallita. Il Galles vince in casa e frantuma il sogno dell’Irlanda di conquistare l’ambito titolo, oramai a portata di mano dell’Inghilterra.
L’anticipo al Millennium Stadium di Cardiff ha incoronato i dragoni rossi, capaci di reggere il ritmo irlandese e di concretizzare. Troppi errori per gli irlandesi, che hanno sprecato numerose possibilità. Nel finale, l’Irlanda avrebbe potuto ribaltare il risultato e riaprire la corsa al torneo più ambito d’Europa. Ma all’ottantesimo il tabellone segna 22-9.
Il Galles ha saputo difendersi, tanto da non concedere mete. In difesa il muro è stato scavalcato soltanto con i calci di Paddy Jackson e Jonathan Sexton, ma non sono bastati. I marcatori per i rossi sono North, due mete, e Roberts oltre alla buona prestazione di Halfpenny.

La classifica

Inghilterra in testa a 13 punti, seguono Irlanda a 10, Galles e Scozia a 9, Francia 5 e Italia 0.

Le formazioni in campo

Galles: Halfpenny; North, J Davies, S Williams, L Williams, Biggar, Webb, Evans, Owens, Francis, Ball, A Jones, Warburton, Tipuric, Moriarty. Sostituzioni: Roberts per S Williams (67), S Davies per Biggar (80), G Davies per Webb (67), Smith per Evans (67), Baldwin per Owens (72), Lee per Francis (70), Charteris per Ball (63), Faletau per Moriarty (67).
Irlanda: Kearney; Earls, Ringrose, Henshaw, Zebo; Sexton, Murray; McGrath, Best, Furlong, D Ryan, Toner, Stander, O’Brien, Heaslip. Sostituzioni: Bowe per Kearney (70), Jackson per Sexton (19), Marmion per Murray (46), C Healy per McGrath (59), Scannell per Best (80), J Ryan per Furlong (80), Henderson per Toner (63), O’Mahony per Stander (63).
 

Altre risorse interessanti