I-funerali-di-Martin-McGuinness-a-Derry-2

I funerali di Martin McGuinness si sono tenuti a Derry in Irlanda del Nord. Anche il leader del Sinn Féin Gerry Adams ha reso omaggio al suo amico, leggendario comandante dell’Ira, che si è sempre battuto per l’indipendenza dell’isola dalla Gran Bretagna.
McGuinness è deceduto dopo una lunga malattia. Da qualche mese aveva lasciato la politica e da poco si era anche dimesso da vice primo ministro nel governo di Stormont per via di ripetuti contrasti con il primo ministro del Dup Arlene Foster.

Ecco i funerali di Martin McGuinness


Martin McGuinness, nato nel 1950 in una casa a schiera in un complesso residenziale a Bogside a Derry, frequentò la scuola locale dei Christian Brothers. A differenza di Gerry Adams, che proveniva da una famiglia tradizionale repubblicana, McGuinness mostrava uno scarso interesse per la politica prima dell’inizio dei Troubles, dei disordini in Irlanda del Nord.
Aveva 20 anni quando entrò a far parte della Provisional IRA durante gli anni ’70, fino ad arrivare alla carica di vice comandante della Brigata Derry. La sua prima condanna, McGuinness, la riceve nel 1973: 6 mesi di reclusione da una corte irlandese per possesso di esplosivo e munizioni. Una affermazione del numero due del Sinn Féin testimonierebbe la sua appartenenza al gruppo: «Abbiamo combattuto contro l’uccisione del nostro popolo, sono un membro dell’IRA e ne sono molto, molto orgoglioso».
Il carcere lo consacrò a leader politico dell’IRA, operando con il partito repubblicano: Sinn Féin. Nel 1982 fu eletto per la prima volta nell’assemblea legislativa nordirlandese che durò ben poco. Poi di nuovo nel 1997 quando invece approdò a Westminster (Inghilterra), ma non occuperà mai il suo seggio – i repubblicani eletti non occupavano i seggi nel parlamento inglese -. Ma la vera forza di Martin McGuinness e del gruppo dirigente del partito repubblicano arriva con l’Accordo del 1998, uno sforzo tra tutte le parti in causa. Ha sposato nel 1974 Bernadette Canning, da cui ha avuto 4 figli. Tra l’altro, il politico nordirlandese era un tifoso del Derry City.