Culture Night incanta la capitale irlandese e l’Irlanda: il 21 settembre ci sarà una serata dedicata all’arte, alla cultura e alla creatività con possibilità di visitare i musei cittadini, le gallerie d’arte e gli edifici che hanno fatto la storia di Dublino.

Gli esperti consigliano di indossare un abbigliamento adeguato e delle scarpe comode, della guida Culture Night o della App.

La tredicesima notte della Culture Night irlandese offre perenni spettacoli popolari, oltre a una selezione di eventi e luoghi adatti alle famiglie.

 

Programma della Culture Night 2018

  • Dublin Civic Trust, 18 Ormonde Quay. La prima occasione per esplorare l’ultimo progetto di conservazione degli edifici, gloria degli anni ’40, completamente ristrutturato dal Dublin Civic Trust.
  • Seanad Chamber: Gold Air and the Blue, Leinster House. Il National Museum of Ireland presenta una lettura di poesie a cura di Olivia O’Leary. Veranno letti i poeti Doireann Ní Ghríofa, Moya Cannon e Martina Evans.
  • Festa a Temple Bar (House Square) con una lezione di danza di Vogue Interactive, guidata dalla drag queen Regina George. Tra gli eventi in programma ricordiamo The Brass Kings.
  • Nella prigione di Kilmainham Gaol a Inchicore Road c’è una mostra omaggio al ricordo centenario di Nelson Mandela.
  • Il museo al civico 14 Henrietta Street, ospita una mostra dei 270 anni di storia della residenza georgiana divenuta residenza popolare.
  • Visitate la Torre dell’Orologi lungo Grangegorman Lower.
  • The Gutter Bookshop – Cow’s Lane, Temple Bar, Culture Night verrà presentato un libro dell’attivista Darach Ó Séaghdha.
  • Irish Music Rights Organisation, Copyright House, Pembroke Row, organizza una performance di interviste pubbliche a musicisti affermati.
  • Synergies at the French Embassy, 66 Merrion Square, organizza una gigantesca proiezione in vista della Culture Night.
  • Aeroporto di Dublino, Terminal 1 a Swords. Gli studenti del National College of Art and Design mostrano il loro lavoro al pubblico: un assaggio dell’arte irlandese contemporanea con installazioni dislocate nelle aree aeroportuali.
  • Goethe-Institut Irlanda, 37 Merrion Square. L’istituto culturale tedesco è tornato a Merrion Square dopo un imponente restauro e organizza numerosi eventi.
  • DIAS Dunsink Observatory a Castleknock. Lo storico osservatorio e il telescopio di Grubb vi attendono.
  • Outhouse: LGBT + Cabaret al civico 105 Capel Street. La Dublino Gaya festeggia con il gruppo teatrale Acting Out per LGBT, cabaret, canzoni, storie, commedie e intrattenimento.
  • The Digital Hub, Thomas Street, celebra la creatività con musiche e film e nuovi cortometraggi irlandesi.
  • Marlay Craft Courtyard a Marlay Park, Grange Road, Rathfarnham, c’è un’esposizione di artisti, gioiellieri, designer tessili e altro.
  • Dr Steevens’ Hospital, Steevens ‘Lane, dopo il restauro entra di diritto nella Culture Night con una mostra ‘Mythical Creatures’ presso la Biblioteca di libri rari Edward Worth.
  • Abbey Theatre, 26-27 Lower Abbey Street, ospita una mostra.
  • Culture Night tours: Itinerari a Dublino culturali da percorre a piedi, in bicicletta o in autobus. Ce ne sono almeno 30.

 

Culture Night a Cork

A Cork gli appuntamenti coinvolgono la City Hall e l’Opera House. Il programma completo è disponibile al seguente indirizzo: culturenightcork.ie.

 

Altre risorse interessanti

L’Istituto italiano di cultura di Dublino presenta la mostra “Italian Contemporary Illustration“, una panoramica sull’eccellenza dell’illustrazione italiana attraverso le opere degli artisti premiati da Annual 2018, il concorso più autorevole nel campo dell’immagine illustrata in Italia e in Europa.

L’Italian Contemporary Illustration si compone di 28 illustrazioni create per copertine di libri, riviste, giornali, libri per bambini, libri di testo, animazione, prodotti di consumo e design, e include opere di Bruno Bozzetto (uno degli illustratori italiani più influenti ed eclettici) e Lorenzo Ceccotti (celebre illustratore e cartoonist e presidente di giuria dell’ultima edizione di Annual).

Fra gli autori esposti spiccano anche Marco Palena, Aina Bestard e Roberto Bianchi. La mostra sarà visitabile fino al 28 settembre, presso l’Istituto di Cultura a Dublino, nei seguenti orari di apertura: dal lunedì al venerdì 10-13 e 15-17.

 

Italian Contemporary Illustration

L’inaugurazione della mostra Italian Contemporary Illustration (a ingresso libero) è prevista per mercoledì 12 settembre alle 18:30. Affrettatevi perché è richiesta la prenotazione.

Istituto italiano di cultura di Dublino
11 Fitzwilliam Square E, Grand Canal Dock, Dublin, D02 KN81, Irlanda
+353 1 662 0509

 

Altre risorse interessanti

Fan attoniti quando, dal palco della Mercedes Benz Arena di Berlino, Bono pronuncia le parole: “Mi spiace non riesco ad andare avanti”. Così, lo spettacolo viene annullato e l’attenzione si sposta sulle corde vocali della star irlandese. Bono è senza voce.

Ma passano pochi giorni e tutto sembra tornare come prima. Dietrofront, il tour europeo va avanti e per i fan tedeschi viene programmata una nuova data. Il concerto sarà ripetuto il prossimo 13 novembre.

Ma cosa è successo? Dopo una manciata di canzoni, la quarta in scaletta, il leader degli U2 ha provato senza successo a intonare “Beautiful Day”, poi il fumo invade il palco e poco dopo seguono le scuse al pubblico: “Non penso sia giusto andare avanti” annunciando una breve pausa. Ma la voce non torna e il concerto salta.

 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

I Will Follow, opening night in Berlin… #U2 #U2eiTour #U2SongsOfExperience #Berlin

Un post condiviso da U2 Official (@u2) in data:

 

Bono è senza voce

Il problema potrebbe essere stato causato dalle macchine del fumo usate durante lo show? “Mistero sulla perdita totale della voce”, la stessa band in un comunicato ha dichiarato di “non sapere cosa sia successo”. Fortunatamente, è lo stesso sito ufficiale a rassicurare i fan: “Nessun problema serio alle corde vocali”. Dunque, quel “Non è giusto per voi” si trasforma in una nuova data utile.

È lo stesso cantante a confermare: “Sono stato visitato da un ottimo medico che ha escluso qualsiasi problema serio alle corde vocali”, precisa il frontman. Il prossimo concerto della band è in programma in Francia. A seguire sarà la volta del Portogallo, Spagna, Danimarca, Germania, Olanda, Italia, Gran Bretagna e Irlanda. Venerdì sera, durante il primo dei due show programmati a Berlino, Bono ha condannato le recenti violenza dell’estrema destra nella città di Chemnitz, nella Germania orientale. Durante il concerto, lo slogan #wirsindmehr (siamo di più) utilizzato dagli oppositori dell’estrema destra tedesca è stato anche proiettato sul palco, per incoraggiare la folla.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

I’m sorry… #imsorry #U2eiTour

Un post condiviso da U2 Official (@u2) in data:

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

The Real Thing…. back on stage in Cologne tonight. #U2eiTour #U2 #U2SongsofExperience #evenbetterthantherealthing #köln

Un post condiviso da U2 Official (@u2) in data:

Notaresco si tinge di verde per la quinta edizione dell’Abruzzo Irish Festival 2018 in programma dal 7 al 9 settembre. Si tratta di una rassegna che ogni anno propone musica e gastronomia irlandese nel teramano, con uno sguardo alle tradizioni e alla cultura celtica.

Le suggestive rievocazioni storiche, la musica internazionale, il mercato artigianale, le birre irlandesi, la danza tipica e i workshop, accompagneranno l’Irish Festival Celtici 2018 nel borgo medioevale.

Oltre 100 performer musicali, provenienti da tutto il mondo, riprodurranno in session sparse per ogni angolo del paese le melodie tradizionali irlandesi. A chiudere il palinsesto musicale, ogni sera, saliranno sul palco gruppi internazionali del calibro di Fiddler’s Green – unica tappa italiana – previsti per oggi. Sabato si esibiranno i Teada e nell’ultima giornata i Mr Irish Bastard, un concentrato esplosivo di Irish rock.

 

 

Irish Festival a Notaresco

Cinquanta ore di musica e la conoscenza della cultura d’Irlanda: degustazioni di whiskey e birra (Troverete 15 tipologie) e la danza tipica irlandese. A Tal proposito, sabato sarà la volta del ROIS, la Rome Irish and Scottish Dance School, che si esibirà in uno spettacolo di danza irlandese, mentre domenica si terrà un workshop per insegnare ai partecipanti i principali passi delle danze tradizionali. Ci sarà poi sabato e domenica (ore 20 e 21.30) il laboratorio per bambini “Barba e cappello” per realizzare originali travestimenti da “Leprechaun”, il tipico folletto irlandese.

Non mancherà l’Irish Food, con due punti catering che proporranno piatti tipici irlandesi, come il Beef&Guinness, bistecche e maxi hamburger di angus, il fishf&chips; inoltre sarà allestito un punto Vegan friendly con hamburger vegani e altre proposte. Domenica sarà possibile iniziare la giornata con una robusta Irish Breakfast.

“L’Abruzzo Irish Festival è una rassegna culturale unica nel panorama regionale, un format su cui abbiamo scommesso cinque anni fa – afferma il sindaco di Notaresco, Diego Di Bonaventura – e con ottimi risultati sin dall’edizione del debutto, che ha registrato 15mila presenze. Attualmente, si attesta quale appuntamento di grande richiamo e di caratura internazionale, che è arrivato a portare nel centro storico di Notaresco fino a 30mila visitatori”.
 

 

Presentazione dell’edizione 2018

“Le principali novità di quest’anno – sottolinea Andrea Nanni dell’associazione culturale promotrice “Innocent Smith” – sono la creazione di un vero e proprio accampamento celtico, nuovi spettacoli di performer, artisti del fuoco e giocoleria, irish band come i Teada e i Mr Irish Bastard, un gruppo di origine francese che ha saputo ricreare un sound rock celtico unico al mondo”.

L’accampamento celtico sarà a cura del Clan Antico Olmo, i piemontesi che hanno come missione la divulgazione didattica del mondo celtico raccontando magia, religione, usi e consuetudini di un antico popolo. Ci sarà poi lo spettacolo fantasy itinerante “Sagitta Folk” che ha solcato le strade di tutta Europa con trampoleria, fiamme e rievocazioni con musica celtica di leggende d’altri tempi.

 

 

Programma completo Irish Festival 2018

 

Venerdì 7 Settembre

  • 18.30 – 20.30 ACE AND DEUCE
  • 19.00 – 21.00 LES IRLANDIIS
  • 19.30 – 21.30 IL BANDARONE
  • 20.00 – 22.00 ACE AND DEUCE
  • 20.45 – 22.45 THE SHIRE
  • 21:15 – 23:15 HIDDEN NOTE
  • 21.45 – 23.45 LES IRLANDIIS
  • 22.15 – 00:15 IL BANDARONE

Main Stage

  • 20:30 PROJECT 1ST
  • 23:00 FIDDLER’S GREEN (DE)

 

Sabato 8 Settembre

  • 18.30 – 20.30 PROJECT 1ST
  • 19.00 – 21.00 LES IRLANDIIS
  • 19.30 – 21.30 THE SHIRE
  • 20.00 – 22.00 HIDDEN NOTE
  • 20.45 – 22.45 ACE AND DEUCE
  • 21:15 – 23:15 IL BANDARONE
  • 21.45 – 23.45 LES IRLANDIIS
  • 22.15 – 00:15 PROJECT 1ST

Main Stage

  • 19:30 SPETTACOLO DI DANZE IRLANDESI tenuta dalla scuola ROIS
  • 21:15 TEADA (IR)
  • 23:30 MR IRISH BASTARD (DE)

 

Domenica 9 Settembre

  • 18.30 – 20.30 ACE AND DEUCE
  • 19.00 – 21.00 THE SHIRE
  • 19.30 – 21.30 IL BANDARONE
  • 20.00 – 22.00 PROJECT 1ST
  • 20.45 – 22.45 HIDDEN NOTE
  • 21:15 – 23:15 ACE AND DEUCE
  • 21.45 – 23.45 THE SHIRE
  • 22.15 – 00:15 IL BANDARONE

Main Stage

  • 19:30 WORKSHOP DI DANZE IRLANDESI tenuta dalla scuola ROIS
  • 21:30 LES IRLANDIIS

Intossicata dal alcool, la cantante dei Cranberries Dolores O’Riordan è morta per annegamento in modo accidentale nella vasca da bagno. Lo rivela il medico legale. La cantante si trovava in Inghilterra con i Cranberries per una sessione di registrazioni. 

Così, quella morte avvolta nel mistero dal 15 gennaio, che ha devastato milioni di fan, trova il suo epilogo. La stella della celebre band irlandese, 46 anni, trovata senza vita in una stanza del Park Lane Hilton Hotel a Londra non si è suicidata, come si era ipotizzato. Come spiega il medico legale Shirley Radcliffe, la causa riconduce a “un annegamento accidentale dovuto a intossicazione”, e che non sono state trovate “prove di ferite o di atti di autolesionismo”.

Secondo il Guardian, il livello di alcool trovato nel sangue era quattro volte più alto del limite: i dati registrano 330mg per 100ml di sangue, oltre a un alto tasso di fumo e uso di medicine. Le analisi sono state rese note alla Westminster Court, dove l’incaricato di medicina legale ha presentato i risultati della sua indagine. Ripercorrendo quel tragico giorno, anche uno dei testimoni davanti al Giudice conferma quanto dichiarato dal medico legale: “Quella sera la cantante ha fatto uso e abuso di un’ingente quantità di alcolici”.

 

La carriera con la band

Dolores O’Riordan entra a far parte del gruppo nel 1990, in sostituzione del cantante Niall Quinn. Con la band, la cantautrice pubblicherà tre album: Everybody Else Is Doing It, So Why Can’t We? (1993), No Need to Argue (1994), l’album che contiene la celebre Zombie premiata agli MTV Awards come migliore canzone del 1995, e To the Faithful Departed (1996). Nel 1999 esce il nuovo disco, Bury the Hatchet, pubblicato dalla Island Records. Seguono altre due pubblicazioni, Wake Up and Smell the Coffee – quinto album del gruppo – e The Best of 1992 – 2002. L’anno successivo la band si scioglie.

 

La carriera solista di Dolores O’Riordan

Dolores inizia la carriera solista e nel 2004 torna con la colonna sonora del film di Mel Gibson ‘La passione di Cristo’. Nel 2004, canta con Zucchero Fornaciari in Zu & Co. nel brano Pure Love, eseguita anche dal vivo col cantante emiliano durante il Tour. Segue, nel 2007, un duetto con Giuliano Sangiorgi dei Negramaro nel brano ‘Senza fiato’. Il suo primo album da solista è Are You Listening? mentre il secondo sarà No Baggage, pubblicato qualche mese prima di tornare con la band.

 

Il brano Zombie

Il brano Linger