È stata ritrovata la testa mummificata di un crociato risalente a 800 anni fa. A darne notizia la polizia di Dublino. Il reperto era stato trafugato lo scorso febbraio dalla cripta della Chiesa di St Michan.

“Sono felicissimo” ha dichiarato l’arcivescovo della capitale, Michael Jackson, che ha aggiunto: “Le mummie nella cripta costituiscono una parte inestimabile del patrimonio della città”.

Il furto avvenne durante il weekend e, dunque, l’allarme fu lanciato tardivamente. Agli inizi della settimana successiva, una guida si rese conto di quanto fosse accaduto durante un tour.

 

St Michan e la mummia ritrovata

Il mese scorso, il furto nella cripta. Quando gli agenti sono intervenuti nella Chiesa hanno rinvenuto il piede di porco utilizzato per scassinare la bara. Se poco si sa su chi siano i responsabili materiali, molto si conosce sulla chiesa di St Michan e sulla mummia ora restituita. La testa trafugata appartiene a un ‘Crociato’, presumibilmente deceduto dopo aver preso parte alle crociate durante la riconquista di Gerusalemme. La Chiesa di St Michan, risalente al 1095, è considerata una popolarissima destinazione turistica. Ogni anno sono almeno 30 mila le persone che vi fanno visita.

A rendere avvincente questo luogo è proprio la cripta, la quale vanta decine di mummie, alcune delle quali sono perfettamente visibili perché risposte in delle bare aperte. Sembrerà un caso, eppure provate a pensarci, ognuna racconta una storia. Per motivi di sensibilità personali abbiamo deciso di non pubblicare le immagini e congedarvi con degli aneddoti che si raccontano da queste parti. Una tradizione locale sostiene come queste mummie abbiamo influenzato lo scrittore Bram Stoker, il papà di Dracula. Altri sostengono che il compositore Georg Friedrich Händel suonò l’organo della Chiesa di St Michan prima del debutto con l’oratorio in lingua inglese Messiah a Dublino. Correva l’anno 1742.

 

Altre risorse interessanti