Dopo aver annunciato via Twitter il proprio ritiro per la terza volta, senza destare clamore tra i fan, il campione di MMA irlandese Conor McGregor ha deciso di rimettersi i guantoni e tornare nell’ottagono contro Dustin Poirier. Quasi una sfida con la vita per Conor, finita a favore dell’americano al secondo round.

L’incontro sì è consumato il 24 gennaio 2021, nell’ambito di Ultimate Fight Championship (UFC) 257, e non ha assegnato alcun titolo. Mcgregor (32 anni, 22 vittorie e 4 sconfitte), ora cinque, ha voluto di nuovo affrontare Dustin Poirier (record personale 26-6-0 (1NC)), per concedere una rivincita inaspettata. L’incontro scorso era finito al primo round per Technical Knock Out (TKO), questa sfida, invece, ha ribaltato tutto al secondo round. Conor ha fatto i conti con la realtà, finendo KO per la prima volta in carriera. Il secondo round è stato fatale, mentre lo statunitense ha dato grande prova di sé mostrando tutta la sua abilità negli scambi in piedi.

Lo scorso 18 gennaio 2020, Conor vinse contro Donal Cerrone, al suo ritorno dopo oltre un anno di inattività. Questo faceva immaginare un finale differente. Così non è stato.

(MV)