C’è un bar a Dublino dove è possibile portarsi da bere e prepararsi dei cocktail. Nelle serate in discoteca è capitato spesso di vedere gente ordinare bevande analcoliche, meno costose, per poi essere “condite” con vari superalcolici portati da casa.
Il Drop Dead Twice ha voluto legalizzare questa sorta di “istituzione”, facendo nascere un locale unico nel suo genere. Il cliente si porta l’alcol da casa e si fa il proprio cocktail.
E cosa ci guadagnano i proprietari? L’uso del bar, quantificato in slot temporanei. I costi sono di 25 euro per due ore e di 30 euro per usufruire del servizio per 180 minuti. Ogni tavolo è seguito da un cameriere/barman che suggerisce gli abbinamenti migliori.
 

Fatti il cocktail da solo

Ma come potrete immaginare, le ricette abbondano e come frecce scoccano di bacheca in bacheca su internet. Si producono “gin e whisky”, si mischia frutta e birra scura e ci si lascia andare a qualcosa di diverso. Provare per credere.

PRIDE MENU _ As a BYO Cocktail Bar it’s safe to say we don’t ‘do’ menus. Which is why we are SUPER excited to announce our VERY FIRST one we created just for PRIDE: Taste The Rainbow _ Over the next few days we will be revealing some of the drinks from said menu…if you look very closely you may see a theme start to present itself _ INTRODUCING _ THE RED ONE ⛑ _ Raspberry purée, citrus, basil, balsamic and sugar with a soda top OR upgrade to a prosecco top _ All cocktails are €8 with deals available on the day…watch this space for more deets . . . #pride #pride #pride2017 #pridemonth #prideparade #dublinpride #pridedublin #lovedublin #lgbt #lgbt #lgbtq #lgbtpride #liberties #dublinliberties #dublinbar #dublincocktails #tastetherainbow #streetparty #dublin #rainbow #dropdeadtwice

Un post condiviso da DropDeadTwice (@dropdead_twice) in data:


 

Altre risorse interessanti

Difficile immaginarlo come un lavoro? Secondo la Just Cats Veterinary Clinic coccolare gatti rientra in una mansione specifica. Così si concretizza una singolare offerta rivolta agli amanti degli animali, in particolare dei gatti. Cercasi Cuddler recita la locandina che sta facendo il giro del mondo. Se l’intenzione di questa nuova struttura era quella di imporsi sul mercato locale, diciamo che l’iniziativa ha preso tutt’altra piega. La loro visibilità, infatti, sta diventando planetaria. Le candidature stanno arrivando da tutto il mondo.

AAA cercasi ‘coccolatore’ di gatti

Torniamo alla proposta di lavoro. Per capire quanto si è portati a fare questo mestiere, i candidati dovranno inizialmente rispondere a delle domande cruciali del tipo:

  • Sei una persona che ama i gatti?
  • La ‘cattitudine’ è un’attitudine naturale?
  • Conti i gattini prima di andare a dormire?
  • Sostieni i gatti randagi nella tua località?

Il sito spiega che il candidato avrà la responsabilità di aiutare le feline ansiose durante la loro permanenza dal veterinario. Ecco perché tra le qualifiche, compare il fatto di avere delle “mani gentili in grado di pettinare e accarezzare i gatti per lunghi periodi di tempo”. E ancora “un atteggiamento pacato nel modo di parlare” e la “capacità di comprendere diversi tipi di fusa”. Insomma, bisognerà comprendere con che gatto si ha a che fare. Più abilità avrete con i felini e più crescerà la possibilità di contrattualizzare il lavoro. Centinaia di richieste sono già prevenute, dunque affrettatevi. La retribuzione prevista non è niente male: tra i 20 e i 25 mila euro l’anno.
Il veterinario Aoife Caulfield ha spiegato come sia importante che animali e proprietari ricevano la giusta attenzione durante una visita. “Spesso i proprietari di animali domestici sono titubanti a portare i loro amici a quattro zampe al veterinario, a meno che non vi sia un’emergenza. I gatti si stressano quando vengono sottoposti a visita”, ha concluso Caulfield durante una recente intervista.

Il National Wax Museum Plus è una delle principali attrazioni per famiglie a Dublino, nonché un’entusiasmante esperienza interattiva posizionata nel cuore della città. Il museo lo potete trovare al 22-25 di Westmoreland Street nei pressi di O’Connell Street.
I visitatori del museo delle cere saranno accompagnati in un sorprendente viaggio nella storia irlandese, in un mondo incantato di cera, nella stanza di Father Ted, faranno la conoscenza dei migliori scienziati del Paese e di tantissimi altri personaggi dall’eccezionale realismo. Il National Wax Museum Plus è composto da tre piani da scoprire, visitare e con cui interagire. Si accede tramite il Gift Shop. Il percorso comincia nel Mondo della Scienza. Attraversando il labirinto di specchi si raggiunge la Hall of Fame, oltre la quale si trova la sala degli scrittori.
Caratterizzata da una stupefacente vista di Dublino, è il luogo perfetto per rendere omaggio alle personalità che hanno regalato a questo Paese una eredità letteraria di cui vantarsi.
Successivamente il percorso porta alla stanza di Father Ted. Da qui, passando attraverso l’armadio di Narnia, si giunge in un Mondo di Cera, dove i bambini possono esplorare il Tunnel del Quattro Mondi, incontrare i Simpson, Harry Potter, o rilassarsi sulla Nimbus 2000. Addentrandosi nei sotterranei, i visitatori saranno i protagonisti di un viaggio indietro nel tempo: un’elettrizzante esperienza visiva e uditiva con la quale ripercorrere la storia irlandese dai Vichinghi al Good Friday Agreement.
Scendendo ancora di piú, verso il cupo scantinato, i visitatori potranno coraggiosamente accedere, a proprio rischio e pericolo, alla misteriosa e irreale Camera degli Orrori. Chi soffre di ansia ne stia alla larga. Il tour si conclude, infine, nella fluorescente Foresta Incantata, dove incontrare personaggi della mitologia irlandese come Queen Meadhbh e Cu Chulainn.

Cosa trovare all’interno del National Wax Museum Plus

● Negozio
● Star Wars
● Struttura per arrampicarsi
● Muro del cinema
● La sala dei motori
● Scienza & Scoperta
● Il labirinto di specchi
● Hall of Fame
● La stanza degli scrittori
● Il mondo di cera
● Le star dello sport
● I Celti
● San Patrick
● I Vichinghi
● I Normanni
● Il Regno d’Irlanda
● La Fame
● La Ribellione
● L’Indipendenza
● L’Irlanda moderna
● Horror Hotel
● Le prigioni di Dublino
● La Camera degli Orrori
● La foresta incantata

Accedi alla pagina del Wax Museum

La società di tecnologia eShopWorld ha annunciato 350 nuove assunzioni nel corso dei prossimi tre anni. 100 nuovi posti di lavoro presso lo stabilimento di Cork, gli altri riguarderebbero la sede centrale a Swords, a circa sedici chilometri da Dublino. Inoltre, ci sono anche 80 posizioni stagionali disponibili a Cork e Dublino per la prossima estate, che potrebbero interessare agli italiani che intendono lavorare nel paese.
Partita da Dublino nel 2010 con sei dipendenti, l’espansione dell’azienda porterà una occupazione totale di quasi 400 unità entro il 2019. Le assunzioni saranno possibili grazie ad un ulteriore investimento di circa 2 milioni di euro destinate ad un nuovo impianto a Little Island, che si va ad aggiungere all’investimento del giugno 2016 di 12 milioni di euro.
Una decisione maturata dopo il successo dell’anno scorso: “Il 2016 è stato un anno ottimo, abbiamo visto un aumento del fatturato del 18% e ci aspettiamo un ulteriore incremento”, ha dichiarato il direttore vendite Alan Murphy.

Fare carriera in eShopWorld

Di cosa si occupa eShopWorld? Si tratta di una società che principalmente fornisce servizi di biancheria e lavanderia nel settore dell’ospitalità. I candidati dovranno sapere che la società ha già iniziato a reclutare personale con possibilità di contratti a tempo pieno, per ruoli altamente qualificati mirati in maniera particolare allo sviluppo tecnico e all’attività di ricerca.
Il ministro irlandese della pubblica istruzione e delle competenze, Richard Bruton si è detto entusiasta: “Stimo parlando di una società fondata 6 anni fa, che oggi impiega 150 persone e ha un fatturato di oltre €200 milioni di euro. L’annuncio di nuovi posti di lavoro da parte di eShopWorld darà una grande spinta all’economia”.
 

Altre risorse interessanti

Non c’è parata che non abbia il suo streaker, ma anche su questo il dibattito è aperto. Accade oggi in Irlanda, durante la celebre parata di San Patrizio che ogni anno coinvolge la città. Durante un momento della parata, un ragazzo tira la via la maglia e con indosso solo dei boxer ha iniziato a correre. Un breve scatto, brevissimo, che ha coinvolto il gruppo dell’Università dello Stato dell’Illinois, che in quel momento erano protagonisti con il loro striscione.
Arrivati direttamente dagli Usa, i giovani universitari sono rimasti apparentemente increduli alla vista del ragazzo, poi hanno focalizzato quanto stesse accadendo e ci hanno riso sopra. Un piccolo imprevisto durante la grande parata del St Patrick’s Day che quest’anno si è snodata da Parnell Square fino a Kevin Street.
Date un’occhiata al video catturato da Laura Nolan.


 

Altre risorse interessanti

Un piano di investimento da 25 milioni di euro per la costruzione di una distilleria in St James’s Gate: è questo l’annuncio del colosso degli alcolici Diageo. Con un incremento registrato nel mondo del 300%, il whiskey irlandese sembra non conoscere crisi. Anzi, l’azienda cavalca la tendenza è decide di aprire a Dublino una nuova distilleria nella storica area della zona 8. Un annuncio dato in concomitanza con il lancio del nuovo Roe&Co, un blend premium della richiestissima bevanda irlandese.
La nuova sede sarà produttiva a partire dal 2019 e sorgerà nel quartiere della vecchia casa Guinness in Thomas Street. Un edificio realizzato sulle ceneri dell’antica distilleria di George Roe, il produttore di whiskey più celebre della sua epoca. Un ritorno al passato, nelle vicinanze della stout più famosa al mondo, nel cuore dello storico quartiere dove si producono birra e distillati.
Roe & Co è un brand che riflette il lusso moderno e contemporaneo in tutto, dal packaging al liquido, con l’intento di rendere il whisky protagonista della cocktail culture europea. Roe&Co è prodotto dagli stock selezionati a mano dei più pregiati whiskey made in Ireland di malto e grano invecchiati in botti di bourbon. Ha la morbidezza tipica dell’irish whisky e una notevole profondità di sapore – una prestigiosa e morbida miscela, con una perfetta armonia tra l’intenso sentore fruttato del malto e la dolce cremosità dei whisky single grain.
Tanya Clarke, General Manager of Reserve Europe di Diageo, ha dichiarato che si tratta di “uno splendido progetto, evidenziando l’opportunità di sviluppare il segmento premium del whisky e di contribuire alla crescita della categoria”. Dello stesso parere Colin O’Brien, Operations Director del gruppo: “La distilleria progettata offrirà posti di lavoro nei prossimi anni sia durante la costruzione che nelle fasi operative. Completerà la Guinness Storehouse che già oggi costituisce la più popolare attrazione turistica e la crescita del The Liberties, uno dei più dinamici distretti della città”.
 

Altre risorse interessanti

Istruzione e pub, questo è il motto di Luca Longo. Docente al Dublin Institute of Technology, il trentacinquenne di Varese ama confrontarsi con gli studenti. Le sue lezioni varcano i confini dell’aula e terminano al pub.

Per le sue qualità di insegnamento, Longo ha ricevuto il premio del National Teaching Hero 2016. Lo hanno deciso gli studenti, che arrivano in massa durante le sue lezioni di informatica. Le ore trascorse con gli alunni sembrano essere coinvolgenti, fatte di domande, video e battute. Rottamata l’immagini del professore in cattedra o che fa avanti indietro proiettando noiose slide.

Unico italiano a salire sul palco, insieme a 36 colleghi irlandesi e inglesi, selezionati tra oltre ottocento candidati: Longo al Corriere della Sera ha dichiarato: «Sono felice di questo premio, ma le mie ambizioni sono altre. Punto ad aumentare il tempo che dedico alla ricerca e a vincere uno dei progetti milionari dell’Unione Europea».

Il miglior professore

 

Altre risorse interessanti

Colin Farrell racconta Dublino dopo la rivolta del 1916. Il sexy symbol irlandese presta la sua voce a Google per il tour virtuale della capitale irlandese.

Sono passati cento anni dalla rivolta di Pasqua del 1916, uno degli eventi che ha cambiato la storia del paese: la ribellione contro il governo britannico che valse l’indipendenza.

Nell’anno in cui si celebra il centesimo anniversario, diverse manifestazioni e iniziative popolari sono state già celebrate nei mesi scorsi, Colin Farrell presta la sua voce a Google per raccontare Dublino, in un viaggio virtuale nei luoghi simbolo della capitale.

 
Conosciuto come attore, Colin ha costantemente dimostrato nel tempo il suo impegno sociale. Dal 2003, l’irlandese è il portavoce ufficiale dell’organizzazione internazionale delle Special Olympics. Nel 2005, Percival Graves, personaggio che interpreta nell’ultimo film “Animali fantastici e dove trovarli”, l’irlandese ha donato 100mila dollari ad una scuola uruguaiana. Nello stesso anno, l’attore ha raccolto fondi per le vittime dell’uragano Katrina. Durante il Toronto International Film Festival del 2007, la star ha aiutato un senzatetto locale convincendolo a cambiare stile di vita. Nel gennaio 2010, Farrell ha partecipato alla raccolta fondi per la popolazione di Haiti, sconvolta dal terremoto e qualche mese dopo è diventato ambasciatore della ISPCC (Irish Society for the Prevention of Cruelty to Childen) a sostegno di un progetto di raccolta fondi per la DEBRA, associazione per la ricerca sull’epidermolisi bollosa. Da sempre, la star si batte per i diritti LGBT, partecipando a diverse campagne contro l’omofobia.

 

Altre risorse interessanti

“Because the night” eseguita a Dublino da Bono e Bruce Springsteen. Non è la prima volta che i due leader del rock si incontrano sul palco.

Bruce Springsteen sbarca a Dublino e inevitabilmente invita sul palco Bono degli U2: nasce così una splendida versione di Because the Night di Patti Smith, un classico del 1983. L’occasione è stata la tappa nella capitale irlandese del The River Tour, ospitata al Croke Park.

Già durante il venticinquesimo anniversario della Rock and Roll Hall of Fame, quell’anno svoltosi al Madison Square Garden di New York, la star irlandese, il Boss e l’autrice del brano, Smith, hanno interpretato il celebre brano.
 

 
Nel frattempo cresce l’attesa per i concerti del Boss in Italia: 3 e 5 luglio allo stadio di San Siro e il 16 luglio al Circo Massimo.
 

Setlist

  • Incident on 57th Street
  • Spirit in the Night
  • It’s Hard to Be a Saint in the City
  • Growin’Up
  • The Ties That Bind
  • Sherry Darling
  • Two Hearts
  • No Surrender
  • Independence Day
  • Hungry Heart
  • Out in the Street
  • Crush on You
  • You Can Look (But You Better Not Touch)
  • Death to My Hometown
  • Youngstown
  • Murder Incorporated
  • The River
  • Point Blank
  • The Promised Land
  • Working on the Highway
  • Darlington County
  • Waitin’ on a Sunny Day
  • Because the Night (Patti Smith Group cover con Bono)
  • The Rising
  • Badlands
  • Encore
  • Born in the U.S.A.
  • Born to Run
  • Dancing in the Dark
  • Tenth Avenue Freeze-Out
  • Shout (The Isley Brothers cover)
  • Thunder Road

 

Altre risorse interessanti

Un murales rende omaggio a Prince, il musicista di Minneapolis, le cui cause del decesso sono ancora da chiarire.

Smentite e nuove verità. Secondo quanto riportato da alcuni giornali americani, la notte prima di morire, l’artista sarebbe andato alla ricerca di una farmacia che gli vendesse degli antidolorifici.

E mentre si continua a indagare sui motivi del decesso, Prince viene ricordato a Dublino da un murales che vede la sua faccia su sfondo viola. Il colore che richiama alla mente Purple Rain, il primo album da studio del gruppo Prince and The Revolution che lo ha consacrato a livello mondiale.

 

Altre risorse interessanti